Blog

Graffite | wedding | events | design / Blog  / The Love Affair 2015 – Graffite Reportage
the-love-affair_graffite-reportage_00

The Love Affair 2015 – Graffite Reportage

Con un po’ di ritardo ecco il mio reportage sull’evento che ha rapito il cuore di molti sposi e di noi addetti ai lavori.
Sapete che io non sono tanto a favore delle fiere sui matrimoni, oltre ad essere tutte uguali, gli allestimenti proposti sono spesso così tristi e poco originali che fanno passare la voglia di sposarsi!
D’altronde se la nostra Bibbia è Pinterest, l’aspettativa di una futura sposa è ben altra!

E se vi dicessi che finalmente esiste un evento (perché di fiera non ha proprio nulla) che mette in scena tutti vostri sogni? Si chiama The Love Affair, un luogo incantato dove, incredibile ma vero, nessuno vi tampinerà per chiedervi se avete già una data per le nozze e dove la memoria del vostro telefono si esaurirà in tempo zero per le troppe foto scattate!

Già l’anno scorso, Cristina di Giovanna di Le jour du oui e Sofia Barozzi di Il profumo dei fiori, avevano realizzato degli allestimenti meravigliosi, ma quest’anno hanno davvero spaccato (citando Skin) nella splendida cornice delle Officine del Volo, con i trend del momento: organico-botanico, boho-chic e nordico-geometrico.

Fornitori selezionatissimi, alcuni già conosciuti alla prima edizione dell’anno scorso (Nadia Manzato per esempio, ma con una collezione nuova di zecca), hanno dato libero sfogo alla fantasia creando delle vere e proprie scenografie. Indimenticabili quelle di Ghirigoro Bottega, che ammiravo sui social e che finalmente ho avuto il piacere di conoscere di persona così come l’incontro con la spumeggiante Claudia di Mombo Mombo, con le sue straordinarie illustrazioni e la piacevole chiacchierata con Erica, l’anima artigiana del gruppo che, tra l’altro, realizza fantastiche installazioni in rame che spero decida presto di mettere in commercio! I love it!

Ci credete che ho passato tutta la giornata lì dentro e non volevo più andare via? E poi chi se la voleva togliere la splendida coroncina di Dianflower in pasta di carta?!?!
Perché a The Love Affair si respira aria di creatività e novità, tutti con il sorriso e la voglia di raccontarsi, un vero e proprio salotto per rivedere vecchi amici e conoscerne di nuove. La prossima volta propongo un pigiama party!
Un bella mise notturna disegnata dalle mani esperte di Marianna Lanzilli o da quelle di Jeong-Ah di Atelier Yooj, alla quale ho potuto fare grandi complimenti per lo splendido vestito realizzato a una mia sposa di Luglio (curiosate qui), poi vediamo… ai piedi direi delle morbide e sbarluccicose babucce di Anniel Calzature interamente realizzate a mano in Italia (viva Montebelluna!) e che consiglio fortemente al posto delle solite costosissime scarpe di plastica!
E per i maschietti? Niente paura! Ci viene in soccorso Scocca con i suoi papillon retro cuciti a mano con stoffe limitate e made in Sicily (il mio cuore terrone esplode d’orgoglio!) e My Golden Age che oltre a realizzare delle splendide fedi a prezzi davvero sbalorditivi, crea gioielli su misura anche per uomo (adoooooro i gemelli con la vespa!).

Impigiamate per benino potremmo sognare atmosfere di stoffa e carta colorata con Raffaella Ferrari, collega WP che ha ammesso di non essere così abile con il computer e alla quale sinceramente rispondo e “meno male” altrimenti non ci sarebbe più trippa per gatti! 🙂
Sotto le tende delle eclettiche Ghirigore con le atmosfere francesi di Oui! Fleurs et Maison, potremmo sprofondare sui morbidi cuscini e copripiumino di Carillon Design, grafica anche lei, che ha coronato il suo sogno di bambina dando vita a questo progetto che trovo davvero interessante (cara Elisa sappi che mi sono amaramente pentita di non aver acquistato la presina con “L’incantevole Creamy”, mi rifarò con lo shop online!).

E poi, scrivere dei nostri sogni su splendidi coordinati tipografici di Letterink, alle quali ho chiesto di prendermi come stagista nel loro laboratorio (quando volete sono qui!!); sorseggiando il tè offerto da Confetti a Colazione che ha avuto un’idea carinissima: un “wedding bar” in stile nordico-geometrico, dove chiacchierare sul tema della bustina di tè scelta. Io ho sorseggiato la bustina “Wedding Planner” e tra una risata e l’altra sono anche riuscita a fare una foto alla dolce e timida Lucia (eheheeh!).

Infine ingrassare felicemente con le buonissime torte di La Camelia che io ho assaggiato ben due volte, visto che la prima l’ho fatta volare bellamente sul pavimento (era ovviamente un escamotage per averne un’altra fetta!). E uno spazietto non lo vogliamo lasciare alle colorate Pastiglie Leone? Ma voi lo sapevate che si possono personalizzare le confezioni? Le vogliooooo tutte!

Così finisce il mio pigiama party, ma per fortuna solo quello; perché The Love Affair è già pronto per l’edizione 2016, udite udite… a Ibiza! Io inizio a prepararmi il costume! ;P

Grazie di cuore ai fornitori che mi hanno dedicato del tempo, non ho parlato di tutti in questo post ma vi assicuro che siete nella mia agendina del cuore! <3

 

 

 

 

More from my site
I Winter Wedding sono sempre rari, potete quindi immaginare la mia gioia quando Manuela (la
Vi piacerebbe fare una passeggiata in centro, scoprire un negozio con tante idee per i
Sono passate già diverse settimane dall'evento al Vulcano di Sesto S. Giovanni, ma il ricordo
Riprende il periodo delle FIERE legate ai matrimoni e tra le tante proposte noi abbiamo
Qualche giorno fa nel mio stato di facebook avevo scritto: "Questa è una di quelle
No Comments
Post a Comment